REGOLAMENTO ISTITUTO

L’Istituto Scolastico paritario “Santissimo Rosario”, gestito dalla Congregazione delle Suore Domenicane Missionarie di S. Sisto, è una comunità educativa scolastica d’ispirazione cattolica, che ha come finalità l’educazione integrale degli alunni in una visione cristiana della vita, secondo i principi fondamentali e la dinamica educativa esposti nel “Progetto Educativo” e nel proprio “Statuto degli Organi Collegiali” per quanto riguarda le forme di partecipazione dei vari membri della Comunità stessa (ente gestore, docenti, genitori, alunni, ex-alunni, non docenti).

Esso si articola in: Scuola dell’infanzia e Scuola Primaria.

Il presente “Regolamento”, pur nel presupposto e nel rispetto di un ampio spazio di creatività delle singole persone e delle varie componenti della Comunità Educativa, con le direttive e le norme qui contenute, si propone di offrire a tutti i membri della Comunità indicazioni chiare e precise per un’intensa e proficua collaborazione nell’ambito delle varie attività educative, che si svolgono nell’Istituto.

GESTIONE DELL’ISTITUTO SCOLASTICO

È compito del Gestore:

  • promuovere l’impegno educativo di tutte le componenti della comunità scolastica;
  • assumere e licenziare il personale direttivo, insegnante, o altri impiegati dipendenti su proposta della coordinatrice delle attività educative didattiche;
  • concedere aspettative e congedi nel rispetto del Contratto Nazionale adottato dall’Istituto (AGIDAE);
  • gestire le risorse finanziarie e strumentali in collaborazione con l’economato;
  • garantire l’ufficialità della documentazione scolastica laddove è richiesta anche la firma del gestore.

DIREZIONE SCUOLE DELL’ISTITUTO

  • La responsabilità della direzione delle scuole funzionanti nell’Istituto compete al Coordinatore Didattico, nominato dal competente Rappresentante Legale dell’Ente Gestore, nel rispetto delle attribuzioni specifiche previste dalla normativa vigente per le istituzioni scolastiche paritarie.
  • Nel nostro Istituto il Coordinatore Didattico della scuola dell’infanzia e della scuola primaria coincide con la persona designata dal Rappresentante legale dell’Ente Gestore.

ORGANI COLLEGIALI

Le finalità educative dell’Istituto “Santissimo Rosario” esigono che le singole persone che entrano a far parte della comunità scolastica e le diverse componenti, in cui essa si articola, partecipino attivamente alla sua vita e collaborino a fare della Scuola “un ambiente comunitario scolastico permeato dallo spirito evangelico di libertà e carità” (Gravissimum Educationis, n. 8).

La partecipazione alla vita della comunità scolastica, che presuppone la conoscenza e l’accettazione del Progetto educativo, ha come scopo l’arricchimento della realtà educativa della scuola e richiede un atteggiamento costruttivo di consiglio, di proposta e di iniziativa.

La Comunità scolastica dell’Istituto “Santissimo Rosario” per rendere effettiva ed efficace la collaborazione di tutte le sue componenti alla gestione delle attività scolastico-educative della Scuola, secondo lo spirito delle moderne istanze sociali espresse nella legislazione scolastica italiana con particolare riferimento alla Legge 62/2000 sulle scuole paritarie, istituisce il Consiglio d’Istituto, la cui attività è regolata dallo Statuto proprio.

A tal fine, si stabilisce la costituzione di un Consiglio per le Scuole dell’Infanzia e Primaria. Oltre a tale Consiglio si articoleranno anche i seguenti organi collegiali: giunta esecutiva, consigli di classe, collegio dei docenti.

L’appartenenza ai rispettivi settori (Infanzia, Primaria) dei docenti e dei genitori rappresentanti è condizione essenziale per l’elezione a membro del Consiglio di Istituto, ma non per la permanenza in esso, che perdura anche se essi nel corso del triennio dovessero mutare settore; in caso, però, di dimissioni o di decadenza di un qualsiasi membro (cessazione di servizio scolastico per docenti o di frequenza dell’alunno per genitori), si procederà alla sua sostituzione preferendo un membro del settore eventualmente privo di rappresentanti, secondo quanto prescritto dall’art. 6, comma 2.

REGOLAMENTO PER LA DIDIDATTICA DIGITALE INTEGRATIVA

Di seguito sono elencate le regole di comportamento da seguire affinché il servizio possa funzionare nel miglior modo possibile,

Gli alunni dovranno partecipare alle videolezioni rispettando le seguenti regole:

  1. indossare abbigliamento idoneo;
  2. collegarsi puntualmente negli orari delle videolezioni;
  3. apparire in video;
  4. silenziare il microfono e attivarlo soltanto dopo aver ottenuto il permesso del docente;
  5. tenere una posa corretta e un contegno educato;
  6. evitare di interrompere le insegnanti;
  7. evitare di parlare con i compagni, disturbando la lezione.

I genitori degli alunni circa lo svolgimento delle videolezioni:

  1. assicureranno il regolare funzionamento del dispositivo digitale e della connessione di rete utilizzati dai propri figli, e in caso di loro malfunzionamento dovranno segnalarlo tempestivamente ai Docenti;
  2. assicureranno che i propri figli si colleghino puntualmente negli orari delle videolezioni;
  3. assicureranno che la partecipazione dei propri figli alle videolezioni si svolga in ambiente idoneo;
  4. assicureranno che nell’ambiente in cui si trovano i propri figli per la partecipazione alle videolezioni non vi sia alcun suono o rumore, proveniente da qualsiasi fonte, che possa arrecare disturbo;
  5. Eviteranno di intervenire alle videolezioni, così come di suggerire o aiutare in ogni modo gli alunni;
  6. né effettueranno riprese video, fotografiche e registrazioni audio, facendo in modo che tutto ciò non sia fatto anche da eventuali altre persone presenti.
  7.